SNOW FUTURE

20.05.2017 - 17.09.2017

Hansjoerg Dobliar - Philipp Messner - Walter Niedermayr

Inaugurazione: 19.05.2017, ore 18

Le cime "eterne" delle Alpi e il loro caratteristico profilo cambiano nel tempo, così come cambia la loro percezione in base alle tensioni umane.
Nel 18esimo (XVIII) secolo le cime misteriose e irraggiungibili erano avvolte da un sentimento mistico; nel 19esimo (XIX) secolo con la loro maestosità e stabilità sembravano ergersi a tutela di valori e sicurezze, che la società, radicalmente modificata dalla rivoluzione industriale sentiva venir meno; oggi, nella società dei consumi e del turismo di massa, dopo 150 anni di riscaldamento globale osserviamo i segni visibili che l'uomo imprime all'ambiente alpino che sembra trasmetterci la sua e la nostra fragilità.

La mostra temporanea Snow Future esplora, in una commistione artistico-scientifica, il processo di cambiamento e gli effetti del riscaldamento in alta montagna.
Gli artisti Hansjoerg Dobliar, Philipp Messner e Walter Niedermayr dialogano con reperti naturali, strumentazioni scientifiche, metodi di studio e dati raccolti sullo stato del permafrost nella regione alpina.
Attraverso gli artisti la montagna diventa di volta in volta "realtà", evocazione o finzione; le loro opere ne evidenziano l'aspetto astratto, artificiale e modellato, mettendo in discussione iconcetti stessi di naturalità e artificiosità nella società industriale.

La mostra Snow Future è nata dalla cooperazione tra il Museo e la "ERES-Stiftung München, Plattform für den Dialog von Naturwissenschaften und Kunst", che per prima l'ha esposta nel 2016.

Aperto: tutti i giorni dalle ore 10 – 18, escluso lunedì

Ingresso libero