Le Dolomiti e la più grande estinzione di massa

24.07.2018

24.07.2018 La storia della vita sulla Terra è segnata da numerose estinzioni di massa. L'evento più importante e drastico è avvenuto circa 252 milioni di anni fa, tra il Paleozoico e il Mesozoico, al confine tra il Permiano e il Triassico. Durante questa estinzione di massa sono scomparse il 90% delle specie marine e il 70% delle specie che popolavano la terraferma (in particolare rettili e insetti). Poiché le Dolomiti sono prevalentemente costituite da rocce del Permiano e Triassico, e sono state studiate da geologi di tutto il mondo per secoli, questa estinzione di massa è particolarmente ben documentata. La referente ci racconterà come è avvenuta questa catastrofe e quali tracce si possono osservare ancora oggi nelle Dolomiti. Con Evelyn Kustatscher
    
Evelyn Kustatscher è paleontologa del Museo di Scienze Naturali dell’Alto Adige, docente all’università LMU di Monaco e studia da 10 anni le piante fossili del Bletterbach.
 
LUOGO DELLA MANIFESTAZIONE:
Centro visite Fanes-Senes-Braies a San Vigilio di Marebbe

ULTERIORE DATA E LUOGO: 01.08.2018 Centro visite Puez-Odle a Funes

In lingua italiana

24.07.2018